MultiplayerGiochi per PCGiochi per MacGiochi GratisOggetti Nascosti
Artist Colony gioco
3.5467625899281
139

Artist Colony

Con Artist Colony dovrai cercare di far rivivere un Rifugio per Artisti. In questo gioco di gestion del tempo dovrai attirare nuovi artisti, sviluppare i loro talenti e fornir loro tutto quello di cui hanno bisogno per essere felici e creare nuove opere! Potrai vendere i capolavori e investire il denaro ottenuto per restaurare e ingrandire il tuo rifugio. Valorizza ballerini, scultori, pittori e cantanti...e non dimenticarti le relazioni tra gli ospiti del tuo rifugio! Non potrai che apprezzare questo gioco di simulazione strapieno di splendide grafiche e divertenti effetti sonori!

ARTIST COLONY RECENSIONE DI DOUBLEGAMES

   
   

Artist Colony, un nuovo gioco del genere casual prodotto dalla Nikitova, ti propone di gestire un’attività appena ereditata, vala a dire un ricovero per aspiranti artisti: pittori, scultori, ballerini, musicisti e fotografi. Secondo la descrizione, questo titolo si propone di essere una coinvolgente e gratificante variazione ripsetto al classico genere delle simulazioni. Fateci però esprimere la nostra opinione in merito, e rimettere le cose al loro posto. I vari incarichi che Artist Colony assegna vanno dal più bieco (pulire aree da foglie o neve) al gratificante (restaurare e migliorare le strutture-chiave dell’edificio) al manageriale (vendere pezzi artistici, o spettacoli, ai visitatori in cambio di denaro). Tutti questi lavori sono comunque interconnessi tra loro: non potrai, ad esempio, entrare nello studio dello scultore se dei detriti ti bloccano l’accesso, e non potrai migliorare quello del musicista se non disporrai di denaro sufficiente (che potrai guadagnare vendendo opere d’arte o performance). A differenza di altre simulazioni, Artist Colony non continua a giocare quando hai “spento” il gioco, quindi non rischierai di trovarti delle brutte sorprese - come personaggi morti - se non ricominci la partita per un paio di giorni. Il ritmo del gioco è regolabile, e puoi bloccare l’azione in ogni momento semplicemente premendo il tasto Esc. Nonostante tutto, Artist Colony è ben lungi dal rappresentare un capolavoro. Tanto per cominciare, mentre l’interfaccia lavora bene per la maggior parte del tempo, permettendoti di controllare velocemente i bisogni, le richieste e la posizione di ogni personaggio, ci sono alcuni problemi nel trovare gli oggetti (ad esempio i mazzi di fiori) sulla mappa; ti potrai trovare quindi costretto a trascinare un personaggio in giro per un bel po’ prima di trovare quello che stai cercando. Un pulsante in grado di mostrarti dove si trovano questi oggetti in perenne movimento sarebbe stata una buona idea. Secondariamente, il gioco offre una sola modalità e non permette più di un giocatore alla volta. A parte tutto questo, Artist Colony si è rivelato soprendentemente profondo e godibile, e vale la pena di dedicargli un po’ di tempo, specialmente se siete appassionati di simulazioni. Il concetto, invero originale, è ben progettato e altrettanto ben realizzato, e vi consentirà senza dubbio parecchie ore di divertimento.

.. Read more

Artist Colony, un nuovo gioco del genere casual prodotto dalla Nikitova, ti propone di gestire un’attività appena ereditata, vala a dire un ricovero per aspiranti artisti: pittori, scultori, ballerini, musicisti e fotografi. Secondo la descrizione, questo titolo si propone di essere una coinvolgente e gratificante variazione ripsetto al classico genere delle simulazioni. Fateci però esprimere la nostra opinione in merito, e rimettere le cose al loro posto. I vari incarichi che Artist Colony assegna vanno dal più bieco (pulire aree da foglie o neve) al gratificante (restaurare e migliorare le strutture-chiave dell’edificio) al manageriale (vendere pezzi artistici, o spettacoli, ai visitatori in cambio di denaro). Tutti questi lavori sono comunque interconnessi tra loro: non potrai, ad esempio, entrare nello studio dello scultore se dei detriti ti bloccano l’accesso, e non potrai migliorare quello del musicista se non disporrai di denaro sufficiente (che potrai guadagnare vendendo opere d’arte o performance). A differenza di altre simulazioni, Artist Colony non continua a giocare quando hai “spento” il gioco, quindi non rischierai di trovarti delle brutte sorprese - come personaggi morti - se non ricominci la partita per un paio di giorni. Il ritmo del gioco è regolabile, e puoi bloccare l’azione in ogni momento semplicemente premendo il tasto Esc. Nonostante tutto, Artist Colony è ben lungi dal rappresentare un capolavoro. Tanto per cominciare, mentre l’interfaccia lavora bene per la maggior parte del tempo, permettendoti di controllare velocemente i bisogni, le richieste e la posizione di ogni personaggio, ci sono alcuni problemi nel trovare gli oggetti (ad esempio i mazzi di fiori) sulla mappa; ti potrai trovare quindi costretto a trascinare un personaggio in giro per un bel po’ prima di trovare quello che stai cercando. Un pulsante in grado di mostrarti dove si trovano questi oggetti in perenne movimento sarebbe stata una buona idea. Secondariamente, il gioco offre una sola modalità e non permette più di un giocatore alla volta. A parte tutto questo, Artist Colony si è rivelato soprendentemente profondo e godibile, e vale la pena di dedicargli un po’ di tempo, specialmente se siete appassionati di simulazioni. Il concetto, invero originale, è ben progettato e altrettanto ben realizzato, e vi consentirà senza dubbio parecchie ore di divertimento.

Requisiti di sistema

OS: Windows XP/Vista

CPU: 1.4 GHz

RAM: 512 MB

DirectX: 7.1

Hard Drive: 115 MB