MultiplayerGiochi per PCGiochi per MacGiochi GratisOggetti Nascosti
Finding Hope gioco
4.4166666666667
12

Finding Hope

Genere: Oggetti Nascosti

La storia strappalacrime della povera Hope, una giovane regazza che cerca di ricongiungersi con la sua famiglia scomparsa, non potrà lasciarti indifferente. In Finding Hope, scoprirai che una vecchia fattoria - che era un tempo la splendida casa dove una famiglia viveva felicemente - sta lentamente andando a pezzi. Con ogni probabilità le sue mura celano degli indizi che potrebbero riuscire a far luce sulla misteriosa scomparsa del capofamiglia Jack e di suo figlio Nate. Raccogli tutti gli oggetti mancanti che ti aiuteranno a riportare la casa di Hope alla bellezza di un tempo. Scarica subito gratuitamente Finding Hope, un nuovissimo gioco mozzafiato del genere Oggetto Nascosto!

FINDING HOPE RECENSIONE DI DOUBLEGAMES

   
   

Finding Hope è il nuovo prodotto dalla BigFishGames, un gioco dell’Oggetto Nascosto il cui titolo risuona alquanto ironico e ridicolo, in quanto non c’è davvero nulla in cui sperare. Fallimento nel presentare la storia, fallimento nell’attirare il nostro interesse e grandissimo fallimento nei valori della produzione…questo gioco non vale davvero niente! La trama decisamente noiosa di Finding Hope si incentra sull’eroina femminile, che sta cercando di rintracciare il marito e il figlio, entrambi scomparsi. Bene: un’altra storia dark e deprimente con la protagonista che non ha un briciolo di cervello o di capacità deduttive, solo un “fenomenale intuito femminile”...e siamo già sull’orlo della disperazione, per non dire dell’alcolismo! Questo non significa che detestiamo le storie con punti di vista femminili, ma odiamo con tutto noi stessi le trame trite e ritrite da bieca soap opera. I dialoghi disgustosi e assolutamente orribili ti costringono ad abbassare completamente il volume dopo le prime due frasi. Finding Hope è a malapena un gioco dell’Oggetto Nascosto, stipato di tonnellate di diversi…oh, no! di oggetti ogni volta sempre assolutamente uguali. Come se non bastasse, gli elementi da trovare sono minuscoli e praticamente invisibili sullo sfondo marrone scuro. Inizi cercando oggetti, e finisci continuando a cercarli. Durante ogni fase di gioco abbiamo continuato sempre a sperare che la protagonista si decidesse ad asciugarsi le lacrime e iniziasse a giocare davvero, ma niente! Tutto quello che siamo stati condannati a vedere erano gli stessi oggetti nelle stesse scene! Inutile dire che la questione relativa a un qualche valore di replay cade miseramente senza appello. Finding Hope si rivela comunque molto generoso con i giocatori più lenti: niente timer, numerosissimi aiuti ricaricabili, nessuna penalità per i troppi click a casaccio…ma anche questa categoria resterà delusa dall’infima lunghezza del gioco. Come se non bastasse ancora, il finale brusco e inaspettato non riesce quasi a essere giocato; sfortunatamente, questa è un’abitudine connaturata di molti sviluppatori mediocri, che non hanno ancora capito quali siano le regole. Ecco perché siamo letteralmente assaliti da una montagna di pessimi giochi che in un mondo ideale non dovrebbero mai vedere la luce. Buuuuh!

.. Read more

Finding Hope è il nuovo prodotto dalla BigFishGames, un gioco dell’Oggetto Nascosto il cui titolo risuona alquanto ironico e ridicolo, in quanto non c’è davvero nulla in cui sperare. Fallimento nel presentare la storia, fallimento nell’attirare il nostro interesse e grandissimo fallimento nei valori della produzione…questo gioco non vale davvero niente! La trama decisamente noiosa di Finding Hope si incentra sull’eroina femminile, che sta cercando di rintracciare il marito e il figlio, entrambi scomparsi. Bene: un’altra storia dark e deprimente con la protagonista che non ha un briciolo di cervello o di capacità deduttive, solo un “fenomenale intuito femminile”...e siamo già sull’orlo della disperazione, per non dire dell’alcolismo! Questo non significa che detestiamo le storie con punti di vista femminili, ma odiamo con tutto noi stessi le trame trite e ritrite da bieca soap opera. I dialoghi disgustosi e assolutamente orribili ti costringono ad abbassare completamente il volume dopo le prime due frasi. Finding Hope è a malapena un gioco dell’Oggetto Nascosto, stipato di tonnellate di diversi…oh, no! di oggetti ogni volta sempre assolutamente uguali. Come se non bastasse, gli elementi da trovare sono minuscoli e praticamente invisibili sullo sfondo marrone scuro. Inizi cercando oggetti, e finisci continuando a cercarli. Durante ogni fase di gioco abbiamo continuato sempre a sperare che la protagonista si decidesse ad asciugarsi le lacrime e iniziasse a giocare davvero, ma niente! Tutto quello che siamo stati condannati a vedere erano gli stessi oggetti nelle stesse scene! Inutile dire che la questione relativa a un qualche valore di replay cade miseramente senza appello. Finding Hope si rivela comunque molto generoso con i giocatori più lenti: niente timer, numerosissimi aiuti ricaricabili, nessuna penalità per i troppi click a casaccio…ma anche questa categoria resterà delusa dall’infima lunghezza del gioco. Come se non bastasse ancora, il finale brusco e inaspettato non riesce quasi a essere giocato; sfortunatamente, questa è un’abitudine connaturata di molti sviluppatori mediocri, che non hanno ancora capito quali siano le regole. Ecco perché siamo letteralmente assaliti da una montagna di pessimi giochi che in un mondo ideale non dovrebbero mai vedere la luce. Buuuuh!

Requisiti di sistema

OS: Windows XP/Vista

CPU: 1.6 GHz Mhz

RAM: 512 MB

DirectX: 8.0

Hard Drive: 118 MB